Una barriera azzurra con Di Livio, Di Matteo, Del Piero, Casiraghi e Albertini

La storia degli Europei (dal 2004 al 1992)

2004: AZZURRI ELIMINATI NELLA FASE A GIRONI
Al debutto nel primo incontro contro la Danimarca l’Italia di Trapattoni non va oltre un pareggio a reti inviolate. Il 14 giugno, nel secondo match gli azzurri affrontano la Svezia. Passata in vantaggio al 37' con Cassano, all'85' l'Italia viene raggiunta da un colpo di tacco di Ibrahimovic.

Contro la Bulgaria il 22 giugno,nell’ultimo incontro gli azzurri vincono 2-1 grazie ai goal di Perrotta al 48' e Cassano al 90'. I 3 punti però non sono sufficienti per accedere ai quarti di finale a causa del 2-2 tra Svezia e Danimarca. A sorpresa vince il titolo la cenerentola Grecia contro il Portogallo padrone di casa.


2000: BATTUTI IN FINALE DALLA FRANCIA
Nella fase finale, con tre vittorie su tre (battuta la Turchia 2-1, il Belgio 2-0 e la Svezia 2-1), ai quarti di finale l’Italia di Dino Zoff, campione del Mondo in Spagna nel 1982, ottiene la sua quarta vittoria contro la Romania per 2-0 grazie ai gol realizzati da Totti e da Filippo Inzaghi, con il contributo di una difesa che non corre mai seri rischi.

L’Italia disputa un torneo ad altissimo livello, convincendo sul piano del gioco e del carattere. In semifinale, ad Amsterdam, incontra l’Olanda e dopo i tempi regolamentari e quelli supplementari terminati 0-0, passa ai rigori per 3-1 dopo che Toldo neutralizza due tiri dal dischetto degli olandesi.

Ma in finale gli Azzurri trovano la Francia che due anni prima ha vinto i Mondiali in casa propria e che sembra aver riaperto un ciclo davvero interessante. L’Italia passa in vantaggio al 10’ della ripresa con Delvecchio, ma a pochi secondi dal termine i francesi raggiungono il pareggio con Wiltord dopo un incontro dominato dalla nazionale di Zoff. E al 103’ il golden gol del bomber francese David Trezeguet toglie all’Italia un titolo che avrebbe meritato.


1996: AZZURRI ELIMINATI DALLA GERMANIA
Si gioca in Inghilterra con 16 Nazionali ammesse alla fase finale. Nelle qualificazioni gli Azzurri di Sacchi, dopo una partenza stentata, conquistano il secondo posto del gruppo a pari merito con la Croazia.

In Inghilterra l’Italia non è accompagnata dalla fortuna: batte la Russia 2-1, poi viene sconfitta dalla Repubblica Ceka ed infine pareggia 0-0 contro la Germania dopo un rigore fallito da Gianfranco Zola. E con questo pareggio esce di scena. Sarà proprio la Germania a vincere gli Europei.


1992: PER L’ITALIA UN’ALTRA DELUSIONE
Alle eliminatorie la Nazionale Italiana arriva seconda dietro l’Urss e proprio il pareggio di Mosca mette la parola fine alla gestione di Azeglio Vicini, durata cinque anni. Al suo posto arriva Arrigo Sacchi.

La Danimarca, invitata all’ultimo momento al posto della Jugoslavia sospesa a causa della guerra in corso, vince gli Europei battendo in finale la Germania per 2-0.




Credits - FIGC - Copyright reserved 2008