Roma 28 Settembre 2009

Prosegue il giro di consultazioni: dopo Napoli e Cagliari, tocca a Verona

Di città in città cresce l’interesse per ospitare gli Europei 2016 in Italia: dopo il primo confronto svolto venerdì scorso a Napoli, Michele Uva, Project Manager Euro 2016/Italy Candidate, accompagnato da Gigi Riva, ha incontrato oggi a Cagliari il presidente del Cagliari Calcio Massimo Cellino e una delegazione del capoluogo sardo guidata dal Sindaco Emilio Floris, accompagnato per l’occasione dal vice Sindaco Maurizio Onorato e da alcuni componenti la Giunta.

“Cagliari non vuole perdere l’occasione di ospitare un evento di tale portata – ha commentato Uva – e per questo le istituzioni locali, insieme al Cagliari Calcio, si attiveranno per confrontarsi sul progetto del nuovo stadio già presentato dalla società, per verificarne la rispondenza ai requisiti previsti dall’Uefa”.

Domani, Uva incontrerà il Sindaco di Verona Flavio Tosi e l’assessore allo sport, tempo libero, ecologia e ambiente Federico Sboarina, alla presenza dei rappresentanti di Chievo Verona e Hellas Verona.
Il giro delle consultazioni con i Sindaci ed i dirigenti delle società di calcio delle altre città inserite nel dossier di candidatura proseguirà nei prossimi giorni, nei quali inoltre verrà ufficializzato il logo che accompagnerà la candidatura italiana. Sull’agenda, ci sono infine altri due workshop Uefa: il 1° ottobre sull’area trasporti e aeroporti, il 6 ottobre sull’area commerciale/legale e sulle procedure di candidatura.



Credits - FIGC - Copyright reserved 2008