30 Settembre 2009

Ufficializzato il logo della candidatura italiana. Domani workshop con la UEFA

La stilizzazione di un pallone a tinte tricolori e un tocco di azzurro che racchiude al centro il profilo geografico dell’Italia: è l’immagine del logo presentato oggi dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio per sostenere la candidatura italiana agli Europei 2016, che verranno assegnati dal Comitato Esecutivo della Uefa nel maggio 2010.
 
“Gli Europei 2016 – ha commentato al riguardo il presidente della Figc Giancarlo Abete – possono rappresentare un’opportunità storica per trasformare la qualità, la sicurezza e l’accoglienza degli stadi italiani e proseguire così quel progetto di rinnovamento culturale del sistema calcio che stiamo attuando negli ultimi anni in Italia. La nostra candidatura deve diventare il miglior biglietto da visita per il sistema Italia se tutti, forze politiche, istituzioni sportive, componenti del calcio e tifosi, sapranno sostenerci con entusiasmo e concretezza”. 

Il logo è stato elaborato dall’agenzia romana Polline, che opera a livello nazionale e internazionale con istituzioni e società sportive. L’immagine abbina il tricolore della bandiera italiana, l’azzurro che simboleggia la maglia della Nazionale quattro volte campione del mondo e lo “Stivale” da sempre identificato con il valore del “made in Italy”. 

La candidatura italiana per la Fase finale dell’Europeo 2016, che per la prima volta vedrà impegnate 24 squadre, prevede un lotto di 12 città per ospitare le 51 gare previste (36 nel primo turno, 15 dagli ottavi alla finale). La scelta della Figc ha confermato le città già selezionate per l’Europeo 2012: Bari, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Udine, Verona. 

Procede, nel frattempo, il lavoro sul dossier italiano che verrà consegnato alla Uefa entro il 15 febbraio prossimo. Riscontri positivi sono emersi dagli incontri svolti a Napoli, Cagliari e Verona, con le amministrazioni comunali ed i rappresentanti delle società di calcio per mettere a punto le garanzie politiche, sportive e amministrative richieste dalla candidatura. 

Il giro delle consultazioni proseguirà ancora nei prossimi giorni con Sindaci e dirigenti dei club delle altre città inserite nella candidatura. Ulteriori due confronti con la Uefa, dopo quello relativo a sicurezza e stadi dello scorso 11 settembre, sono infine previsti il 1 ottobre su questioni relative a logistica e trasporti (reti ferroviarie, aeroporti, mobilità) al quale interverranno i rappresentanti di Ministero degli Interni, Ministero del Turismo, Assoaeroporti, Enac, Enav, Anci, Protezione Civile, Alitalia, Ferrovie Stato; il 6 ottobre su questioni commerciali/legali e sulle procedure di candidatura. 

scarica il logo della candidatura italiana per Euro 2016



Credits - FIGC - Copyright reserved 2008